AMADIO GIUSEPPE

Giuseppe Amadio nasce a Todi nel 1944.

Alterna l’attività di pittore a quella di designer nel settore dell’arredo di interni. Per oltre un ventennio ha collaborato assiduamente come tecnico di studio con l’Artista Piero Dorazio, recentemente scomparso.

Da lavori caratterizzati da una poetica materico-gestuale, si è spostato negli ultimi anni, ad un linguaggio di matrice concettuale attraverso la produzione di tele estrofesse monocrome.

C’è un passato forte alle spalle del presente artistico di Giuseppe Amadio, eccellente creatore di estrofessioni che ribadiscono un’attualità ormai fuori dal tempo, non solo perfettamente adattabile alla sensibilità estetica dell’odierno, ma proiettabile anche nel futuro più immediato. Cosi, anche nelle estrofessioni di Amadio, ogni oggetto è una storia diversa, un’avventura della forma che si giustifica per proprio conto, frutto di un’idea primaria, certo, ma anche di una messa in pratica che diventa basilare nell’elaborazione del fatto artistico e si rifiuta di essere un semplice pretesto del dettato iniziale, un modo come un altro per affermare la bontà del suo credo.

Giuseppe Amadio è fra gli artisti contemporanei più apprezzati e seguiti non solo in Italia, sono state infatti allestite grandi mostre istituzionali in prestigiosi musei del nostro Paese e le diverse mostre organizzate a Londra o a Miami, solo per citarne alcune, hanno consacrato il valore artistico di Giuseppe Amadio.

Visualizzazione di tutti i 9 risultati