VENTURA DINO

Nato a Corato (BA) nel 1962. Diplomato presso l’Istituto d’Arte di Potenza, proviene da una famiglia di pittori.
Si cimenta come artista autodidatta nel 1975 affacciandosi all’astratto seguendo l’istinto e l’emozione. Successivamente si imbatte in suggestive opere di grandi maestri come Alberto Burri, Pollock, Mark Rothko, Emilio Vedova e Kandijnsky, comprendendone il percorso artistico.
Da sempre alla ricerca di nuove espressioni comunicative ed emozionali, accosta materiali poveri e preziosi come cartoni, sacchi, foglia d’oro, cere e lacche al colore la scrittura e numeri, ottenendo interessanti veicoli comunicativi apparentemente codificati ma che si rivelano chiari all’inconscio dell’osservatore materializzando intimi pensieri e riflessioni tratte dal vissuto quotidiano.
Nel 1980 inizia a partecipare alle prime collettive nella sua città nativa e nella provincia fino ad oggi ove le sue opere sono apprezzate da gallerie private e collezionisti anche di oltreoceano, riscuotendo interessanti critiche.
Da poco rientrato dal Centroamerica, terra che lo ha accolto con grande entusiasmo ed interesse artistico, dalla quale ha tratto nuove ispirazioni tanto da caratterizzare una svolta nella tecnica, nell’esecuzione e nel messaggio artistico – emotivo. Attualmente vive e lavora a Pignola (PZ)

Visualizzazione di tutti i 8 risultati